Home / Mobile / Come liberare spazio su smartphone tramite app

Come liberare spazio su smartphone tramite app

app liberare spazio

Fra installazione di diverse app, musica, foto e video, lo smartphone rischia di intasarsi. Ecco le app che liberano spazio.

App, foto, video, musica: e lo smartphone diventa inutilizzabile

In genere accade dopo un intervallo di tempo variabile dall’acquisto a un secondo dopo aver accesso per la prima volta il tuo smartphone! Dopo avere installato diverse app (forse cercando anche di disinstallarne qualcuna, ma senza successo), avere scattato e memorizzato foto o girato video, messo a portata di mano un certo numero di file musicali, lo smartphone inizia ad avere la memoria troppo piena. Funziona lento, male e non consente più di archiviare nulla.
In questi casi, occorre servirsi di apposite app che consentano di liberare spazio sullo smartphone e ottimizzarne le risorse.

Ecco le principali app per liberare spazio sullo smartphone

Per ripulire lo smartphone da tutte le app inutilizzate, i file superflui e quelli troppo grandi – certo, nei casi in cui questo è possibile – si possono utilizzare diverse app.

Una delle più diffuse è SD Maid. Disponibile in una versione gratuita, facile da installare e da usare (è molto intuitiva), SD Maid consente di cancellare file superflui e file temporanei di altre applicazioni, aggiornare e ripulire i database interni allo smartphone, individuare file inutilizzati e di grandi dimensioni.

Un’altra possibilità è CC Cleaner, versione Android del noto software per personal computer. Anche in questo caso c’è una versione gratuita, tanto semplice da utilizzare quanto efficace. Lo stesso dicasi circa la diffusissima Clean Master, che permette anche l’ottimizzazione della CPU individuando e proponendo la chiusura delle app che hanno un consumo eccessivo di risorse.

Queste applicazioni sono di fatto sempre consigliate. In modo particolare nel caso di smartphone non più nuovi, dove un’ottimizzazione delle risorse può trasformarsi in un vero e proprio allungamento della vita. Da notare, per contro, che, secondo alcuni, questo genere di applicazioni non serve a molto e, in alcuni casi, può addirittura provocare qualche danno (come nel caso in cui propongano o continuino a chiudere app che devono funzionare in background, causandone il continuo riavvio e susseguente crash).

Di certo si tratta di supporti da utilizzare con le massime attenzione e cognizione, onde evitare sorprese spiacevoli.

About davide.tran

Co-founder di AdKaora, mi occupo da sempre di performance, soluzioni digitali innovative ed analisi di dati. Nella consapevolezza di essere un digital fighter.

Check Also

realtà virtuale

Realtà virtuale, realtà aumentata e contenuto immersivo: benvenuti nel presente

VR, AR, MR, IC. No, non ti sto snocciolando le sigle delle provincie italiane, ma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

---------------------------------------------------------------------------------------------- Tracking Code: Standard (Asynchronous) ----------------------------------------------------------------------------------------------