Home / Mobile / Apple, brevetto per bloccare fotocamera iPhone durante i concerti

Apple, brevetto per bloccare fotocamera iPhone durante i concerti

apple brevetto blocca foto concerti

Basta foto e video durante i concerti. Depositato un brevetto con funzione a infrarossi per bloccare la fotocamera dell’iPhone.

I romantici accendini nelle esibizioni live sono stati sostituiti dagli smartphone. Le riprese video durante i concerti, non sono un problema solo per quelli “della fila dietro”, ma anche per gli artisti stessi. Gli smartphone hanno permesso la libera pubblicazione e condivisione di concerti completi, anche in alta definizione, violando bellamente il copyright.

“Puoi smettere di filmarmi, per favore? Sono qui dal vivo, questo non è un dvd, è un concerto vero”. Così Adele rimprovera una fan durante il suo ultimo concerto, tenuto all’Arena di Verona, lo scorso maggio. “Vorrei che ti godessi il mio show perché c’è un sacco di gente fuori che non è potuta entrare”.

Così come Adele, anche Alicia Keys è stanca di questa rivoluzione tecnologica che invade i concerti. Per questo ha iniziato a distribuire una particolare custodia che oscura la fotocamera degli smartphone.

Il brevetto Apple

Il brevetto 9.380.225, rilasciato da U.S Patent and Trademark Office, descrive sistemi e metodi per la ricezione di dati a raggi infrarossi da parte di apposite fotocamere progettate per rilevare le immagini in base alla luce visibile. In futuro quindi tutti i dispositivi iOS saranno munite di fotocamere con sistema Infrared Data in grado di rilevare i dati e comandi inviati da un emettitore a infrarossi.

Durante un concerto, ad esempio, potrebbero essere istallati degli emettitori per inviare il comando di blocco delle funzionalità della fotocamera: se il possessore di iPhone provasse ad attivare la propria fotocamera, lo schermo diventerebbe immediatamente nero.

brevetto apple

Fonte http://www.patentlyapple.com

Un brevetto che strizza l’occhio al marketing di prossimità

Il brevetto di Apple potrebbe avere molteplici applicazioni e sicuramente più apprezzate di quella dell’inibizione della fotocamera durante un concerto. Ad esempio durante la visita a una mostra oppure tour guidato in un museo un emettitore potrebbe inviare dati codificati con informazioni relative a ciò che si sta osservando arricchendo l’esperienza culturale.

Oppure aggiungere a tutte le foto scattate durante la visita a uno zoo, acquario, palazzo storico, teatro, etc una filigrana o watermark in modo da identificare quella particolare istituzione e aumentarne la visibilità in caso di condivisione della foto sui canali social.

Potrebbe essere molto utile anche per anche per il marketing di prossimità: un negozio potrebbe mettere un emettitore infrarossi in punti strategici per inviare messaggi promozionali agli smartphone dei passanti oppure fornire ai propri clienti informazioni come il prezzo, la disponibilità, lo sconto o altri dati rilevanti per aiutarli nella fase di acquisto.

About davide.tran

Co-founder di AdKaora, mi occupo da sempre di performance, soluzioni digitali innovative ed analisi di dati. Nella consapevolezza di essere un digital fighter.

Check Also

ecommerce italia

eCommerce in Italia: solo il 5,6% degli acquisti

Continua la crescita a doppia cifra dell’eCommerce in Italia: le proiezioni sul 2017 parlano di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

---------------------------------------------------------------------------------------------- Tracking Code: Standard (Asynchronous) ----------------------------------------------------------------------------------------------