Home / Marketing / eCommerce e negozio: come il mobile cambia lo shopping

eCommerce e negozio: come il mobile cambia lo shopping

mobile ecommerce

I dispositivi mobile hanno cambiato il mondo del commercio

Sempre più spesso, gli utenti scoprono su internet nuovi marchi o servizi. Inoltre il 57% dei nati negli ultimi anni 90 conferma di controllare sempre online prima di acquistare nei negozi. Dunque, avere un sito che funzioni sarà il primo passo per essere proprietari di un esercizio commerciale di successo. Vero, ma non basta.

Quello che non dice quella statistica è che quel 57% che controlla online prima di acquistare, probabilmente verifica che non ci sia in giro un prezzo più conveniente. Quindi usa il negozio solo per verificare la bontà del prodotto per poi acquistarlo online. Quindi non basta avere semplicemente avere un ecommerce, devo offrire un’esperienza utente  ottimale e offrire pricing e servizi consoni. Bella sfida.

eCommerce alleato del negozio fisico

Se in passato si immaginava l’e-commerce come un antagonista al negozio fisico, oggi sappiamo che può esserne un grande alleato: l’utente può controllare online per poi convincersi ad acquistare fisicamente un prodotto. I due sistemi possono essere complementari, ad esempio posso acquistare e pagare online per poi passare a ritirare nel punto vendita la borsa, le scarpe, o il vestito scelto. In tale modo si ha la possibilità di velocizzare il più possibile la modalità di acquisto, facendo leva sulla parte più istintiva della fase decisionale e sulla facilità di acquisto da mobile per poi associarla alla comodità e celerità nel ritiro presso il punto vendita. Che bello non girare a vuoto in mille negozi alla ricerca della propria taglia: acquisto online e ritiro nel negozio più comodo, semmai con prezzo scontato.

Spunti per l’utilizzo del mobile proximity

Il mobile proximity può adattarsi perfettamente alle esigenze di qualsiasi business e rivelarsi un potente alleato nelle strategie di content marketing.

utilizzo mobile proximity

Proviamo a immaginare l’utilizzo di strumenti di mobile proximity come iBeacon all’interno di un negozio di abbigliamento: il cliente scarica l’app e avvicinandosi al negozio riceve informazioni relative al punto vendita stesso, ha la possibilità di condividere sui social network lo store in cui si trova e magari ricevere un coupon o un invito ad un evento esclusivo. Può fare il login con Facebook o lasciare i suoi dati per essere contattato e ricevere nuove informazioni/promozioni sul punto vendita o ancora dopo 5 check-in nello stesso store ricevere una promozione a lui dedicata.

Proviamo a immaginare possbili evoluzioni dell’esperienza Pokémon Go

About davide.tran

Co-founder di AdKaora, mi occupo da sempre di performance, soluzioni digitali innovative ed analisi di dati. Nella consapevolezza di essere un digital fighter.

Check Also

Mercato dei Media in Italia: TV centrico e internet al 30%

Italia: un paese TV centrico, ma internet arriva a valere il 30% Analizzando i dati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

---------------------------------------------------------------------------------------------- Tracking Code: Standard (Asynchronous) ----------------------------------------------------------------------------------------------