Home / Digital Marketing / Tech company contro OTT. UE: libera concorrenza entro un anno

Tech company contro OTT. UE: libera concorrenza entro un anno

ott libera Concorrenza

Si respira del malcontento tra le aziende tech company europee, come Spotify o Deezer. Si tratta di un’insoddisfazione tale da spingerle a rivolgersi direttamente all’Unione Europea con una lettera:

“La nostra esperienza dimostra che quando le piattaforme online hanno un forte incentivo a trasformarsi in gatekeepers, visto il loro duplice ruolo, anziché massimizzare il benessere dei consumatori, tendono ad abusare della loro posizione privilegiata e adottare politiche B2B con conseguenze nefaste per l’innovazione e la concorrenza. Queste pratiche vanno dalla limitazione di accesso ai dati o all’interazione con i consumatori, oltre che alla compilazione di classifiche e ricerche parziali, poco chiare e termini e condizioni che tendono a favorire i propri servizi in maniera verticale”

A chi si riferiscono nella lettera? Certamente non sono esplicite, ma si lamentano a chiare lettere del dominio delle OTT, in particolare Apple e Google. Le tech company denunciano infatti il loro monopolio quasi assoluto del mercato e chiedono provvedimenti affinché i loro affari non siano più ostacolati dall’abuso di potere di questi colossi. Questi ultimi non si accontentano di diffondere contenuti, ma creano propriamente delle gerarchie allo scopo di favorire i propri prodotti e mettere in secondo piano quelli delle altre aziende. Il Financial Time parla di “gatekeeper” in riferimento ad Apple e Google, non solo “gateways”.

La risposta dell’UE

La competizione tra le aziende sarà libera entro l’anno”, ecco cosa risponde l’Unione Europea alla richiesta delle maggiori aziende tech company contro le OTT. Che significa?

L’Unione Europea promette una nuova legge per scongiurare ogni possibile abuso di posizione da parte dei colossi e  si auspica di gestire meglio le pratiche commerciali per evitare che si ripeta una situazione simile.

C’è bisogno di una regolamentazione delle reti e dei servizi di comunicazione elettronica, le aziende tech company sono decise a voler migliorare la loro situazione. Apple e Google hanno il controllo del 90% del mercato di app e device mobili attualmente, per questo è importante prendere in mano la questione per favorire l’interazione e l’armonia tra le aziende e la loro libera concorrenza, anche allo scopo di garantire prodotti sempre migliori e all’ultima tecnologia.

About salvatore.russo

Direttore Marketing, Digital Marketing Strategist, Autore di libri sul Marketing Digitale, Papà di SEO&LOVE e 3 figli stupendi.

Check Also

multichannel marketing

L’utente è sempre più multicanale, che significa?

Attraversiamo una fase di grande cambiamento, i consumatori entrano in contatto con diversi touchpoint e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *