Home / Mobile / Contenuti editoriali: la fruizione da mobile segna un +18%

Contenuti editoriali: la fruizione da mobile segna un +18%

fruizione contenuti mobile

Prosegue l’ascesa del mobile per la fruizione dei contenuti editoriali online, in aumento del 18% rispetto all’anno precedente

ComScore nella sua ultima analisi del mercato editoriale online italiano, condotto nel mese di aprile 2016, rileva un totale di utenti mobile intorno ai 25 milioni (+18% rispetto ad aprile 2015) per il numero di testate analizzate, che comprende editori come Banzai, RCS, Mediaset e ilfattoquotidiano.it.  Il dato va ad opporsi ad una decisa spirale negativa per il consumo via desktop, un ulteriore -3%.

Contenuti editoriali online: il mobile fa da traino

È chiaro che il mobile traina il mondo editoriale online. C’è un solo editore che rileva un trend positivo nell’accesso da postazioni desktop: Monnif Group, con un flebile +1%. Mentre il gruppo Mediaset segna un picco negativo di utenti desktop del -17%. Il risultato, il peggiore tra tutti i gruppi presi in analisi, è però efficientemente controbilanciato da un +48% di accessi mobile, confermando come questo trend si stia imponendo come il principale metodo di accesso ai contenuti.

Contenuti editoriali online: classifica degli editori

L’editore con i risultati migliori è ilfattoquotidiano.it, che a fronte di una leggera flessione del -1% nell’accesso da desktop contrappone un +56% di visite provenienti da cellulari e tablet. Il quotidiano di Marco Travaglio conferma di essere sulla strada giusta per quanto riguarda il portare i suoi contenuti nel mondo digitale, ma l’intera categoria editoriale pare essere diretta in quella direzione, se perfino il minimo aumento di accessi da mobile si rivela essere il +29% raggiunto dal gruppo Banzai.

Anche nella classifica generale ilfattoquotidiano.it si conferma primo ad aprile, totalizzando un +31% di accessi, seguito dal Monnif Group con un +27%. Prendendo in considerazione il periodo annuale i risultati sono molto più dinamici, con un’audience esclusivamente mobile che va dal +36% di Banzai al significativo +126% del gruppo Mediaset. Il trend di ascesa del mobile e abbandono del desktop si conferma comunque, con i risultati annuali che vedono i click da postazione fissa calare di una percentuale compresa tra il -5% e il -27%.

L’analisi del mondo dei contenuti editoriali online

L’accelerazione verso la fruizione attraverso dispositivi mobile è ormai un fenomeno costante di cui si occupa comScore Italia, spiega Fabrizio Angelini. «La capacità di riattribuire agli editori originali il traffico proveniente dalla navigazione browsing in-app di terze parti sia sui social network che sulle piattaforme di content delivery network come Facebook Instant Articles e Accelerated Mobile Pages di Google, consente di valutare appieno l’impatto del mobile».

Secondo Angelini è necessario ripensare il modello economico dei vari editori seguendo lo sviluppo di questo trend, ormai impossibile da ignorare. «Dovranno emergere nuovi modelli di monetizzazione dei siti web ed efficaci strategie pubblicitarie», afferma, «a beneficio della sostenibilità economica degli editori».

About Rosaria

Check Also

AdKaora è stata tra i protagonisti dello IAB Forum 2017

Born Digital, il tema delle due giornate di novembre dello IAB Forum 2017, dove è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *